Società / Linee editoriali e attività

L’intervento di Rai Cinema avviene su più livelli:

1)  Attraverso una linea d’indirizzo industriale. L’operato della società segue di fatto una legge (L.122/98, 112/04) che regola in modo automatico, attraverso una quota, il valore dell’impegno sulla produzione cinematografica italiana e sui documentari.

Gli investimenti sulla produzione di un film non determinano soltanto la creazione di un prodotto mediatico, ma innescano una serie di processi utili all’economia del comparto, fatto da moltissime aziende che operano attraverso l’indotto.
Nel corso degli anni Rai Cinema ha costituito un vero e proprio fulcro per l’industria cinematografica italiana, accompagnando moltissimi produttori indipendenti verso la realizzazione dei film e intervenendo in modo significativo nell’attività distributiva. In un momento di difficoltà che è andato crescendo negli ultimi anni, Rai Cinema ha cercato di allargare quanto più possibile la base produttiva su cui si basano tutte le economie del comparto. Possiamo quindi affermare di aver operato come un vero e proprio moltiplicatore economico con cui gli investimenti sono stati in grado di produrre ritorni significativi in termini di occupazione, di consumi e di fiscalità.


2) Attraverso linee d’attività diversificate, organizzate in base a criteri d’efficienza ed efficacia rispetto al settore in cui opera la società ed aderenti ai diversi canali di veicolazione dell’opera cinematografica.

I prodotti che Rai Cinema contribuisce a realizzare non sono creati direttamente per un utilizzo televisivo ma devono seguire la filiera del settore, in cui la sala rappresenta il primo e fondamentale segmento tra le finestre di sfruttamento dei diritti dell’opera cinematografica, seguito da tutti i mercati secondari, tra cui l’home video, arrivando ad un’offerta on demand disponibile su diverse piattaforme sul web. In questo senso le diverse tipologie di pubblico, a cui Rai Cinema si rivolge, sono in molti casi complementari a quello televisivo, pur assolvendo in senso stretto ai criteri richiesti dal servizio pubblico, in termini di qualità e varietà dell’offerta.


3)  Dal punto di vista strettamente editoriale, negli anni lo scopo primario di Rai Cinema è stato quello d’incontrare le diverse tipologie di pubblico, attraverso generi cinematografici e linguaggi narrativi differenti, raccontando la realtà e la società in cui viviamo con tante storie diverse e nel rispetto dei diversi punti di vista, in grado d’intrattenere ed offrire spunti di riflessione utili al dibattito culturale del Paese, in molti casi anticipando le tendenze, le direzioni e le istanze del sentito comune. 

Dai film più impegnati degli  autori, in grado di fornire parecchi spunti di riflessione e alimentare il dibattito culturale del Paese, ai film più popolari come le commedie, capaci di rivolgersi al grande pubblico. Dai giovani talenti su cui scommettere per garantire nuove energie al cinema di oggi e di domani, ai film documentari che tanto stanno riuscendo a dare al nostro cinema, riportando all’attenzione internazionale le diverse realtà che compongono la società italiana, mantenendo un grande trasporto visivo ed un’eccellente qualità produttiva. Dalle produzioni più innovative e sperimentali ai film più adatti ai canali di distribuzione alternativi rispetto alla sala, sfruttando le opportunità delle nuove piattaforme web.

 
Copyright 2011 Rai Cinema - Realizzato da RaiNet