Società / I risultati

I risultati dell’operato degli ultimi anni di Rai Cinema sono visibili e misurabili.

NUMERI DI RAI CINEMA. I numeri della società assumono un significato di grande interesse per l’economia del settore, ricoprendo un valore rilevante in termini industriali.

Dal 2000 ad oggi Rai Cinema ha contribuito a realizzare a vario titolo oltre 515 film per un investimento complessivo di oltre 630 milioni di euro, collaborando con oltre 350 diverse società di produzione, 500 registi ed oltre 600 sceneggiatori. Di questi, oltre 235 film tra opere prime e seconde, a dimostrazione dell’impegno che la società riserva alla scoperta dei giovani talenti del cinema. Sempre dal 2000, Rai Cinema ha inoltre contribuito a realizzare 270 documentari, con un investimento complessivo di 20 milioni di euro. Con riferimento agli ultimi quattro anni, Rai attraverso Rai Cinema, in un momento così delicato, ha ritenuto d’investire di più e meglio, consapevole della responsabilità del proprio ruolo all’interno del settore. Questo ha consentito di allargare la base produttiva del nostro sistema. Dal 2010 ad oggi la società ha contribuito a realizzare più di 240 film per un investimento complessivo pari a 255 milioni di euro, di cui 115 tra opere prime e seconde.

NUMERI 01. Dalla sua nascita ad oggi 01 ha distribuito più di 350 titoli di cui 206 italiani, riscuotendo oltre 730 milioni di euro al botteghino ed oltre 120 milioni di presenze. Nel 2014 01 Distribution è terza nella classifica dei distributori con una quota di mercato del 13,5% dietro colossi come Warner e Universal che aggregano ai loro listini i titoli rispettivamente di Sony e Filmauro. Nonostante questo 01 Distribution si è affermata come il primo distributore italiano.

PREMI E RICONOSCIMENTI. Premi vinti ai festival di Cannes, Venezia, Roma, Berlino, Locarno e Oscar: 100 dal 2000 ad oggi, 50 dal 2010 ad oggi. David di Donatello: 124 dal 2000 ad oggi, 56 dal 2010 ad oggi.

Negli ultimi anni, grazie alla partecipazione ai Festival di maggior rilievo, i film che la società ha contribuito a realizzare hanno ottenuto i riconoscimenti e i premi internazionali più importanti riportando la produzione culturale italiana ai massimi livelli. In questo modo Rai Cinema non solo è riuscita a promuovere i film di autori affermati e delle giovani promesse, ma è riuscita a rendere il marchio Rai visibile e riconoscibile al pubblico, nonché garanzia per la qualità dei contenuti. DaTerraferma di Emanuele Crialese, Gran Premio della giuria a Venezia nel 2011 al Grand Prix di Cannes nel 2012 con Reality di Matteo Garrone, da Cesare deve morire dei fratelli Taviani, Orso d’Oro al festival di Berlino nel 2012 a Sacro Gra di Gianfranco Rosi che ha riportato la vittoria ad un film italiano durante la Mostra Internazionale di Venezia nel 2013, Tir di Alberto Fasulo, vincitore del Marc’Aurelio d’oro nel 2013, La mafia uccide solo d’estate di “Pif” che si è aggiudicato il premio del pubblico al Festival di Torino 2013 e il premio come miglior commedia agli EFA 2014, Il Grand Prix di Cannes 2014 a Le meraviglie di Alice Rohrwacher e le ultime Coppe Volpi della passata edizione della Mostra Internazionale di Venezia ad Hungry Hearts di Saverio Costanzo. A cui ancora si aggiungono i sette David di Donatello di quest’anno, tra cui quello per il Miglior Film a Paolo Virzì per Il capitale umano, che tra l’altro rappresenterà i film italiani per le prossime nomination agli Oscar e il premio come miglior film d’animazione a L’arte della felicità di Alessandro Rak agli EFA 2014.

 
Copyright 2011 Rai Cinema - Realizzato da RaiNet