Acquisto / Cinema / Nuovi Titoli

Cerca

A-Z
Anno di Produzione
Titolo
  • Biancaneve
    4 aprile 2012

    Dopo la scomparsa dell'amatissimo Re (Sean Bean), la perfida moglie (Julia Roberts) assume il controllo del regno e tiene la bellissima figliastra diciottenne, Biancaneve (Lily Collins), rinchiusa nel palazzo. Ma quando la principessa conquista il cuore di un affascinante e ricco principe di passaggio (Armie Hammer), la Regina, in preda alla gelosia, relega la ragazza in una foresta vicina.
    Biancaneve trova ospitalità presso una simpatica gang di sette nani ribelli e generosi, che la aiutano a trovare il coraggio di lottare per salvare il suo paese dalla Regina Cattiva.
    Insieme ai suoi nuovi amici, Biancaneve parte alla riconquista del trono che le spetta di diritto e del cuore del suo adorato Principe, in una commedia magica ed avventurosa che catturerà l'immaginazione degli spettatori di tutto il mondo.

    L'intramontabile fiaba di Biancaneve prende vita nel divertente ed originale adattamento di Tarsem Singh (Immortals, The Cell - La Cellula).
    Il regista riporta sul grande schermo una delle attrici più amate dal pubblico e dalla critica internazionale, il Premio Oscar® Julia Roberts, che indosserà i panni di un'affascinante quanto spietata Strega Cattiva, che non si rassegna al passare del tempo e si impegna a distruggere, ad ogni costo, la bellezza di Biancaneve.

    1. trailer
    2. scheda
  • Cosmopolis
    25 maggio 2012

    New York è piombata nel caos, mentre l'epoca del capitalismo si avvicina alla conclusione. Eric Packer, un golden boy dell’alta finanza, entra in una limousine bianca. Mentre una visita del Presidente degli Stati Uniti paralizza Manhattan, Eric Packer ha un'ossessione: farsi tagliare i capelli dal suo barbiere, che si trova dall'altra parte della città. Durante la giornata, scoppia il caos e lui osserva impotente il crollo del suo impero. Inoltre, è sicuro che qualcuno voglia assassinarlo. Quando? Dove? Saranno le 24 ore più importanti della sua vita. Quello che impressiona in Cosmopolis, è che David Cronenberg, ancora una volta, ha affrontato la sfida di realizzare un film partendo da un libro impossibile da adattare. Così facendo, ha ampliato e migliorato un insieme di opere unico, incentrato su temi considerati ossessivi o marginali quando ha iniziato la sua carriera, ma che hanno raccontato il mondo come nessun altro regista è riuscito a fare con i propri film. Dopo i brillanti risultati de Il pasto nudo, ispirato da William S. Burroughs, e Crash, tratto da J.G. Ballard, qui abbiamo la visione di Cronenberg del romanzo di Don DeLillo Cosmopolis, in un certo senso la sua “esternalizzazione”. DeLillo, parlando della sua visione profetica e infernale di dove sta andando il mondo, ha dichiarato di aver concentrato in ambito letterario tutte le voci che annunciavano la catastrofe che stava arrivando e che ora ci ha colpito. Cronenberg rafforza questo approccio, creando uno spazio cinematografico che fonde diversi generi e sconvolge il pubblico. Si esce dalla sala storditi e incerti su dove ci troviamo. L’unica sicurezza è che Cronenberg è sempre stato un visionario. Certo, l’uomo porta con sé dei “parassiti omicidi”, come indica il titolo originale di un suo film, che gradualmente lo hanno trasformato in un mutante che si scaglia contro la società. I golden boys di Wall Street sono gli ultimi risultati della sua mutazione e rappresentano il corpo malato di Cosmopolis.

    1. trailer
    2. scheda
  • Le Paludi della Morte

    Ispirato a eventi reali, questo thriller intenso e inquietante racconta la storia del detective Mike Souder (Sam Worthington), agente della Omicidi in una cittadina texana, e del suo partner, Heigh (Jeffrey Dean Morgan), un poliziotto appena arrivato da New York, alle prese con un serial killer che getta i corpi delle sue vittime in un’area paludosa chiamata “Killing Fields”.
    Nonostante la scena del crimine sia fuori dalla loro giurisdizione il detective Heigh si sente in dovere di indagare su questi terribili omicidi. L’assassino intanto cambia le “regole del gioco”, stuzzicando i due detective e lasciando una serie di indizi sulla scena del crimine.
    Quando scompare una ragazzina del posto, Anne (Chloë Grace Moretz) i due detective iniziano una lotta contro il tempo per trovare l’assassino e salvarle la vita.

    1. trailer
    2. scheda
  • Margin Call
    18 maggio 2012

    Ambientato nel mondo dell'alta finanza, Margin Call è un thriller che coinvolge gli uomini chiave di una grande banca di investimenti durante le drammatiche 24 ore che precedono la crisi finanziaria del 2008.
    Quando Peter Sullivan (Zachary Quinto), un semplice analista, entra in possesso di informazioni che potrebbero provocare il fallimento dell'azienda, inizia una frenetica corsa contro il tempo: le decisioni finanziarie e morali in gioco sconvolgeranno la vita delle persone coinvolte spingendole sull'orlo della crisi.

    Ampliando i parametri del genere, Margin Call è un'affascinante analisi degli aspetti umani di un soggetto troppo spesso trattato con partigianeria. Con un cast stellare che comprende Kevin Spacey, Paul Bettany, Jeremy Irons, Stanley Tucci e Demi Moore, il primo film dello scrittore/regista J.C. Chandor è un ritratto autentico e crudo dell'alta finanza e dei suoi rappresentanti, nel momento in cui affrontano decisioni che riguardano il futuro di tutti.

    1. trailer
    2. scheda
  • The Rum Diary - Cronache di una passione

    Tratto dal primo romanzo di Hunter S. Thompson, Diario del desiderio (The Rum Diary) racconta la storia del giornalista free lance Paul Kemp (Johnny Depp). Stanco della confusione e della follia di New York e delle pesanti convenzioni sociali dell'America negli ultimi anni di Eisenhower, Kemp si trasferisce a Puerto Rico per scrivere su un quotidiano locale, The San Juan Star, diretto da Lotterman (Richard Jenkins).
    Paul si adegua volentieri ai ritmi rilassati dell'isola e all'abitudine di bere continuamente rum. Incontra Chenault (Amber Heard), una bellissima americana del Connecticut della quale si invaghisce, fidanzata con Sanderson (Aaron Eckhart), ricco uomo d'affari implicato in loschi investimenti immobiliari. Sanderson è deciso a trasformare l'incontaminata Puerto Rico in un paradiso capitalistico a disposizione dei ricchi ed assume Kemp allo scopo di fargli scrivere in favore del suo progetto.
    A quel punto Kemp ha di fronte a sé una scelta: deve decidere se usare le sue parole per sostenere il corrotto uomo d'affari o per attaccarlo.

    1. trailer
    2. scheda
 
Copyright 2011 Rai Cinema - Realizzato da RaiNet