News / Rai Cinema News / 2007

  • Una giuria di cinquanta cinefili guidati da Danis Tanovic ha scelto di premiare il film che aveva messo d’accordo tutti, un film divertente ma anche impegnato ad affrontare un tema serio come quello della gravidanza indesiderata di una minorenne: Juno di Jason Reitman ha vinto il Marc'Aurelio d'oro nella seconda edizione della Festa di Roma, che si è conclusa sulle note di Ennio Morricone in concerto all’Auditorium. La migliore interpretazione femminile è quella della cinese Jang Wenli, interprete di And the spring comes, diretto da Chang Wei Gu: la storia di una ragazza che aspira a diventare cantante lirica.

    Leggi tutto
  • L’idea l’ha avuta Valeria Bruni Tedeschi, attrice e regista molto amata in Francia, ex compagna di Mimmo Calopresti. “Quando mi è capitato per le mani il soggetto dell’iraniano Mahmoud Iden, che raccontava l’arrivo di un divo americano in un villaggio della Persia, ho subito pensato a lui. In quella storia c’era tutta la libertà e l’innocenza che Mimmo cercava.

    Leggi tutto
  • I bambini di Alice a confronto con le immagini durissime del genocidio in Rwanda. Foto di altri bambini come loro, sfregiati da colpi di machete nella strage in cui persero la vita circa un milione di persone, soprattutto Tutsi, ma anche Hutu moderati, nel ’94. Un paese devastato da un Olocausto africano che oggi, a distanza di tanto tempo, si sta cercando di sanare con una non semplice opera di riconciliazione.

    Leggi tutto
  • Emidio Greco è in concorso alla Festa di Roma con L’uomo privato, prodotto da Enzo Porcelli per Achab in collaborazione con Rai Cinema, Film Commission Torino Piemonte e Ripley’s Film. Un film molto personale, quasi "un'autobiografia fantasticata", nelle parole dell’autore, che spesso ha attinto a opere letterarie con una particolare predilezione per Leonardo Sciascia (Una storia semplice, Il consiglio d’Egitto).

    Leggi tutto
  • Tom Cruise e Robert Redford arrivano con tre quarti d’ora di ritardo, vestiti di nero, con gli occhiali scuri e un’aria spavalda. Sono le star di Lions for Lambs, il film prodotto dal primo e diretto dal secondo ma interpretato da entrambi, nel ruolo, rispettivamente, di un senatore repubblicano che vuole “vendere” a un’importante giornalista (Meryl Streep) il presunto scoop di una nuova offensiva in Afghanistan e di un professore di Berkeley che cerca di convincere un giovane allievo intelligente e un po’ presuntuoso a non lasciarsi andare all’apatia.

    Leggi tutto
  • "Una commedia amara sullo stupore di due persone convinte della loro serenità, che improvvisamente si trovano in una situazione completamente diversa. Quel tipo di cose che magari si leggono sui giornali e che sembrano lontane. Ma quando capita a te, è diverso..." Silvio Soldini porta alla festa di Roma, in Premiere, Giorni e nuvole, la storia di una coppia borghese, e molto unita, Margherita Buy e Antonio Albanese, che si ritrova a ripartire da zero, dopo aver perso tutto: il lavoro, la casa, persino gli amici, a cui è difficile confessare il tracollo economico.

    Leggi tutto
  • A Cannes, dov’erano in vendita al Marchè, giganteggiavano sulla facciata di un palazzo. Alla Festa di Roma dove oggi sono stati proiettati 35 minuti di anteprima del loro primo lungometraggio, hanno invaso l’Auditorium dove per festeggiare la premiere del film i giardini pensili sono stati trasformati in un villaggio fatato che rievoca le atmosfere di Alfea, scuola di magia frequentata dalle sei fatine.

    Leggi tutto
  • “La storia raccontata da Mircea Eliade mi riguardava da vicino. Come il suo personaggio principale Dominic, ero torturato e bloccato dalla mia incapacità di portare a termine un lavoro importante. A sessantasei anni, mi sentivo frustrato: da otto anni non facevo un film; le mie aziende andavano a gonfie vele, ma la mia vita creativa era inappagata”.

    Leggi tutto
  • Francis Ford Coppola è tornato dietro la macchina da presa dopo 10 anni di assenza. E l’ha fatto con un film, Un’altra giovinezza, che la Festa di Roma ha selezionato in Premiere, costruendo attorno al grande regista una giornata di incontri e di omaggi culminata nel documentario che sua moglie Eleonor gli ha dedicato.

    Leggi tutto
  • Non chiamatelo, come è in voga, Nordest il paesaggio del delta del Po così evocativo nella fotografia di Luca Bigazzi per La giusta distanza, in concorso alla Festa del Cinema e in sala da domani 20 ottobre con 01 Dstribution. Sono definizioni che non piacciono al regista Carlo Mazzacurati.

    Leggi tutto
  • “Mi considero un regista dilettante, il mio approccio con il cinema è amatoriale. Per questi ritratti di due musicisti dell’Orchestra ho scelto Alessandro Rossetto e Leonardo Di Costanzo che considero i miei fratelli maggiori e che sono stati coraggiosi a mettersi in gioco con un progetto pilota”.

    Leggi tutto
  • Seconda edizione per la Festa del Cinema di Roma, che si apre domani con Monica Bellucci in passerella per il film francese Le deuxième souffle, e che si concluderà il 27 ottobre con la consegna del Marc’Aurelio d’oro al miglior film del concorso

    Leggi tutto
  • Difficile, se non impossibile, abituarsi ai colpi di scena della Mostra. Dopo un Leone d'oro assegnato lo scorso anno al film a sorpresa Still Life di Jia Zhangke, arriva il secondo Leone per Ang Lee, già vincitore nel 2005 con Brokeback Mountain.

    Leggi tutto
  • "Non voglio entrare nella discussione 'il cinema italiano e i soldi buttati'. Vorrei, che tante opere prime e seconde, come accade in Francia, fossero aiutate e finanziate. E poi è una costante nel tempo che la Mostra di Venezia non sia facile per il cinema italiano".

    Leggi tutto
  • Ultimo giorno di concorso e ultimi due film in gara: 12 di Nikita Michalkov e Il caos di Youssef Chahine e Khaled Youssef.

    Leggi tutto
  • "Il Leone alla carriera è il più grande onore che io abbia mai ricevuto, spero che mi dia lo slancio necessario per continuare a fare bene" è il giorno di Tim Burton alla Mostra. Proprio oggi infatti il regista riceverà il Leone d'Oro dalle mani del suo amico e attore Johnny Depp.

    Leggi tutto
  • "L'idea di questo film risale a tre anni fa, ero in una piazza di Roma all'ora di pranzo e osservavo la folla che si muoveva intorno a me e ho pensato a quello che era accaduto a Sarajevo, prima della guerra, quando chi tranquillamente beveva un caffè accanto un'altra persona che non conosceva, sarebbe diventato di lì a poco il suo assassino.

    Leggi tutto
  • È finalmente arrivato il giorno del terzo film italiano del concorso. L’ora di punta di Vincenzo Marra, con Fanny Ardant e Michele Lastella, passa domani alla Mostra del cinema, mentre il 7 settembre esce nelle sale in 92 copie.

    Leggi tutto
  • "Ispirato alla musica e alle molte vite di Bob Dylan". E' con questo avviso che si apre I'm Not There, l'atteso film di Todd Haynes che ricostruisce, attraverso un mosaico di personaggi, canzoni e citazioni, la vita e la carriera di uno dei cantautori più significativi del '900. L'unico film sulla sua vita finora approvato dall'artista affronta la straordinaria complessità del suo percorso con una scelta originale e intrigante: affidare a sei personaggi diversi - nessuno dei quali rappresenta, singolarmente, Dylan - sei diversi momenti e aspetti della sua vita.

    Leggi tutto
  • "Dobbiamo essere consapevoli che a tre ore di distanza dal nostro paese si sta vivendo una sofferenza enorme, di cui non ci rendiamo conto. Per noi occidentali la guerra israeliano-palestinese ormai è un rumore di fondo. Io volevo ricordare con il mio documentario che dietro i numeri ci sono dei volti, delle persone".

    Leggi tutto
  • C’era anche Giuliano Gemma alla proiezione di The Assassination of Jesse James by the Coward Robert Ford, in concorso a Venezia 64. Come dire: western all’italiana contro western all’americana.

    Leggi tutto
  • Settembre 1943, una giovane coppia emerge dall'acqua del Lago Maggiore. Lui ebreo, lei ariana, sono ospiti insieme alle loro famiglie dell'Hotel Meina quando la radio annuncia l'armistizio.

    Leggi tutto
  • Qui al Lido riceverà il Premio Guglielmo Biraghi, riservato dai giornalisti di cinema all’attore rivelazione dell’anno. Elio Germano, il sensibile e coraggioso interprete di Nessuna qualità agli eroi di Paolo Franchi, in concorso a Venezia 64, ha solo 27 anni ma vanta già una carriera importante.

    Leggi tutto
  • Dopo il successo ottenuto lo scorso anno qui a Venezia dalla Weinstein Co. con la presentazione de Il diavolo veste Prada, la compagnia dei fratelli produttori più famosi di Hollywood ci riprova approdando al Lido con un altro film adattato da un super best seller, The Nanny Diaries di Emma McLaughlin e Nicola Kraus.

    Leggi tutto
  • Preceduto da un alone di scandalo Lust, Caution riporta a Venezia, in concorso, Ang Lee, Leone d’oro due anni fa per I segreti di Brokeback Mountain. Una passione erotica violenta e inconfessabile anche stavolta, ma tra un uomo e una donna.

    Leggi tutto
  • Espiazione al Palazzo del cinema e una cena per 1200 invitati sulla spiaggia dell'Excelsior, trasformata in una location anni '30, in linea col film: ecco il menù dell'inaugurazione della 64/a Mostra.

    Leggi tutto
  • È ricca e varia la presenza di Rai Cinema alla 64/a Mostra del Cinema di Venezia, che si apre il 29 agosto.

    Leggi tutto
  • "Tenete d'occhio il cinema rumeno" aveva dichiarato Thierry Frémaux alla vigilia del Festival, e mai intuizione fu più azzeccata, visto che a trionfare alla 60/a edizione del Festival di Cannes sono stati Quattro mesi, tre settimane, due giorni del trentanovenne Cristian Mungiu, premiato con la Palma d'Oro e, California Dreamin' di Cristian Nemescu (regista morto poco prima di ultimare il film, che è stato montato successivamente) che ha vinto nella sezione 'Un Certain Regard'.

    Leggi tutto
  • "Da quando ho cominciato a fare il regista faccio sempre lo stesso film. E' come se non avessi ancora mai finito il primo, di cui ogni nuovo film è la continuazione". Non c'è dubbio che Promise Me This - che ha chiuso oggi il programma del concorso ufficiale del Festival di Cannes - abbia l'inconfondibile impronta surreale del regista serbo, pur viaggiando su un territorio più ludico rispetto, ad esempio, a Underground e La vita è un miracolo, che affrontavano il tema della guerra.

    Leggi tutto
  • Sul finire del Festival arriva anche il giorno dell'ultimo film interpretato da Asia Argento, il terzo dopo Boarding Gates e Go Go Tales presentato anch'esso in concorso, Une vieille maitresse diretto da Catherine Breillat. Francia, diciottesimo secolo. Ryno de Marigny (Fu'ad Ait Aatou) è un giovane nobile che da dieci anni porta avanti una relazione amorosa con la contessa Vellini, la figlia di un torero e di una borghese italiana sposata ad un vecchio inglese.

    Leggi tutto
  • Tre anni dopo i colpi messi a segno simultaneamente ad Amsterdam, Roma e Parigi, la gang di Danny Ocean torna maggiorata nel numero per aiutare un amico in difficoltà. Così da ladri e basta George Clooney, Matt Damon e Brad Pitt gli scassinatori più belli e glamour mai visti al cinema, e per la verità nemmeno nella vita reale, si trasformano in ladri gentiluomini e accolgono l'SOS lanciato da Reuben Tishkoff (Elliott Gould).

    Leggi tutto
  • Nel 2000 la graphic novel inventata da Marjane Satrapi divenne un caso letterario. E non avrebbe potuto essere altrimenti per un lavoro a fumetti paragonato a "Maus". Gli albi, quattro, raccontavano la storia di una bimba di 9 anni nata in Iran sotto lo Scià e diventata adolescente al tempo dell'ayatollah Khomeini. Di quello che succedeva attorno a lei non capiva molto all'inizio.

    Leggi tutto
  • Ad una proiezione stampa super riservata in quel di Cannes sono stati proiettati 10 minuti del nuovo attesissimo film fantasy dell'anno, La bussola d'oro. Tratto dal primo volume di "Queste oscure materie" trilogia scritta da Philip Pullman, il film è interpretato da Daniel Craig che accantonata la pistola di 007 veste i panni di uno studioso del passato, Eva Green qui nei panni di una strega e Nicole Kidman, nell'inedita versione di cattiva. Ma la vera protagonista è Dakota Blue Richards, 12 anni, scelta tra 10.000 candidate per interpretare il ruolo della coraggiosa Lyra.

    Leggi tutto
  • "Siamo contenti di aver scoperto un retroscena del nostro Palmarès che conquistammo trent'anni fa, presidente della giuria Roberto Rossellini, con Padre padrone. Tutto grazie a questo bel libro realizzato da Rai Cinema e 01 distribution che celebra l'anniversario".

    Leggi tutto
  • Centochiodi di Ermanno Olmi è tra i film che il Festival di Cannes ha scelto di proiettare in occasione del suo 60° anniversario, proponendo le nuove opere di registi che hanno già vinto la Palma d'oro, oltre all’esordio nella regia della cantante e attrice britannica Jane Birkin. Apre la serie proprio l’italiano, prodotto da Cinema Undici e Rai Cinema: Ermano Olmi ottenne il massimo premio nel 1978 con L’albero degli zoccoli, il tedesco Volker Schlondorff 1979 con Il tamburo di latta e Claude Lelouch nel 1966 con Un uomo, una donna.

    Leggi tutto
  • E' quasi certo che Riccardo Scamarcio interpreterà il film sul Sessantotto che Michele Placido sta per ora sceneggiando, nei panni del giovane Nicola, cioè il regista stesso, nel periodo della protesta studentesca e operaia.

    Leggi tutto
  • E' finalmente arrivato il giorno di Michael Moore al Festival di Cannes. Giunto sulla Croisette con un carico penale sulle spalle da quando il ministero del tesoro Usa ha deciso di intentargli un'azione legale che potrebbe costargli il carcere, il regista che proprio qui nel 2004 sconvolse tutti con il suo Fahrenheit 9/11, torna a far discutere e applaudire il pubblico.

    Leggi tutto
  • "Con Niccolò Ammanniti è come se stessimo giocando a ping-pong da un po' di tempo. Mentre ero in Australia per l'uscita di Io non ho paura ho letto 'Come Dio comanda' e ho capito che lui era andato avanti: ora toccava a me giocare e trovare le immagini per questa nuova straordinaria storia. Un thriller che ti lascia senza fiato, che é anche una grande storia d'amore totale... tra un padre e un figlio".

    Leggi tutto
  • Uccideva spietatamente e apparentemente senza un criterio, e poi sfidava la stampa, la polizia e l’opinione pubblica a smascherarlo seminando indizi e diffondendo enigmatici messaggi in codice. Zodiac, il serial killer che alla fine degli anni ’60 terrorizzò l’America e la cui identità non è mai stata definitivamente svelata, passò alla storia come uno dei più clamorosi casi irrisolti dell’epoca.

    Leggi tutto
  • Cartolina dal 60° Festival di Cannes, che s’inaugura stasera: il bacio sensuale e casto tra Jude Law e Norah Jones in My Blueberry Nights. Quasi un simbolo Yin-Yang, un cerchio magico e silenzioso che unisce un uomo e una donna reduci da laceranti abbandoni, forse senza motivo.

    Leggi tutto
  • Italia a dieta stretta, in questa edizione del Festival di Cannes, la sessantesima, che si preannuncia monumentale, sospesa tra futuro e passato, con uno sguardo alle opere prime, che sono tantissime in tutte le sezioni e un occhio di riguardo ai capolavori già passati alla storia.

    Leggi tutto
 
Copyright 2011 Rai Cinema - Realizzato da RaiNet